Firenze 1

Firenze, Tetti (Europa Verde): Comune sottoscriva nostro 'patto per un turismo buono'

Lotta con noi condividi!

Abbiamo un piano preciso che si basa sul concetto di sostenibilità e valorizzazione. Sostenibilità dei flussi, attraverso una programmazione contrattata con i grandi tour operator che non possono vedere Firenze alla stregua di una gallina dalle uova d'oro.


"Firenze è tornata a riempirsi di turisti, e questo è un bene perché significa che la crisi economica si sta fermando. Tuttavia non possiamo non notare come tutto sembri essere tornato al punto di partenza, quasi che il covid non fosse esistito e i buoni propositi di metà primavera fossero svaniti al primo bagno di folla. Colpisce infatti che nessuno parli più della necessità di cambiare modello di sviluppo per la città; e soprattutto che nessuno abbia predisposto un piano, delle politiche organiche per evitare l'assalto al quadrilatero d'oro e tutto il corollario del peggior turismo possibile”,
lo afferma Eros Tetti, candidato alle prossime regionali per Europa Verde a Firenze 1, Lucca, Grosseto.

“Noi Verdi -sottolinea Tetti- abbiamo un piano preciso che si basa sul concetto di sostenibilità e valorizzazione. Sostenibilità dei flussi, attraverso una programmazione contrattata con i grandi tour operator che non possono vedere Firenze alla stregua di una gallina dalle uova d'oro. Valorizzazione dei percorsi turistici introducendo premialità e condizionalità che scongiurano sia il mordi e fuggi, sia l'assalto al 'salotto buono' compreso tra Tornabuoni, p.zza della Signoria, p.zza Duomo e Uffizi/Ponte Vecchio”.

Che propone: “durante il lock down abbiamo sentito più volte i buoni propositi degli amministratori. A loro chiediamo dunque di sottoscrivere un 'patto per il turismo buono' fondato su questi punti:
- Se stanno bene i fiorentini stan bene anche i turisti: lavorare sulla vivibilità della città significa produrre un ambiente più accogliente per tutti
- Allargare i flussi turistici anche in collaborazione con i comuni dell'area metropolitana e con Prato attraverso percorsi specifici con apposita segnaletica e promozione
- Accesso gratuito per i Musei cittadini
- Creare delle aree di 'benessere', dove ci si possa risposare, ricevere informazione, ed eventualmente consumare un pranzo al sacco
- Investire risorse in pacchetti turistici a prezzi scontati per chi sceglie di aggiungere giorni in più al proprio soggiorno in città
- Accordi con i grandi tour operator e con i player degli affitti turistici inserendo delle clausole anti 'mordi e fuggi'
- Convocare per il prossimo autunno gli "Stati Generali del Turismo Buono" aperti non solo agli operatori del settore ma anche ai rappresentanti dei cittadini, alle associazioni e ai comitati di rione di cui chiederemo l'introduzione nello Statuto comunale

“Su questi punti -conclude Tetti- sfidiamo ad un confronto serio l'amministrazione fiorentina e tutti coloro che hanno davvero voglia di superare un modello di turismo ormai insostenibile”.

Lotta con noi condividi!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk